Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

 

CLAMOROSE ACCUSE DI "ARTWATCH"
Torre "Il Comitato non va Causati
danni gravissimi"


L'ASSOCIAZIONE 'ARTWATCH' ACCUSA I TECNICI INTERNAZIONALI E CHIEDE DI APRIRE UN'INCHIESTA
'Quei lavori mettono in pericolo la torre di Pisa'



Servizio di
Fausto Cruschelli


Pioggia di critiche sul Comitato che si occupa dei lavori della Torre. A lanciare è l'associazione "Artwatch International". Le critiche riguardano soprattutto la lentezza con cui il comitato si è mosso. Ma si chiede anche al Governo di aprire un'inchiesta sulla famosa "giornata nera" del settembre di tre anni fa, in cui il Campanile cedette improvvisamente di alcuni millimetri. "La riunione di metà giugno del comitato si è conclusa con un nuovo rinvio - si sottolinea - e questo sana provvisoriamente, ma forse solo apparentemente, un anno di accesi contrasti interni che hanno paralizzato i lavori. Inoltre le cosiddette opere "provvisorie" hanno creato gravi danni al campanile.

Le opere provvisorie in cantiere ormai da otto anni, che hanno avuto costi diretti per oltre 40 miliardi, sono state e sono un'autentica sciagura per la torre. Non solo: a sei mesi dalla scadenza del suo mandato, il comitato internazionale di esperti è paralizzato da accesi contrasti interni e non ha ancora elaborato un adeguato progetto di consolidamento". La clamorosa denuncia arriva dall'associazione per la salvaguardia delle opere d'arte Artwatch International, presieduta da James Beck, per mezzo di Carlo Pepi, critico d'arte che fu protagonista anche delle polemiche sulle false teste di Modigliani. Durissime le accuse alla lentezza del lavoro del comitato. E, tra l'altro, si chiede al governo di aprire un'inchiesta sulla famigerata "giornata nera" del settembre '95, quando il campanile cedette di alcuni millimetri e si temette il peggio.
Artwatch, che ha prestigio mondiale, punta il dito: "La riunione di metà giugno del comitato si è conclusa con un nuovo rinvio, e questo sana provvisoriarnente, ma forse solo apparentemente, un anno di dure polemiche interne che hanno bloccato i lavori". Ma perchè le opere provvisorie avrebbero causato serissimi danni? "Ad esempio - si sostiene - perché le mille tonnellate di piombo che gravano sull'anello di fondazione sono diventate inamovibili (e infatti nessuno propone più di rimuoverle) causando una profonda alterazione dei dati relativi al rapporto edificio-terreno, e rendono meno attendibile anche la sperimentazione che il comitato si accinge a compiere". Secondo gli studiosi di Artwatoh, "è a rischio anche la terza opera provvisoria (i sostegni d'acciaio), perchè lavorerà di taglio sul corpo della muratura, applicando all'elevato della torre sollecitazioni per le quali esso non era stato costruito". Inoltre "il tentativo di costruire una piattaforma di cemento alla quale agganciare gli ancoraggi (seconda opera provvisoria) provocò il famoso "sabato nero" del '95, durante il quale il capolavoro di Bonanno rischiò seriamente di cadete aumentando l'inclinazione di 1,25 centimetri in pochissimi giorni". Poi un'altra poderosa bordata: "Non sono neppure chiare le ragioni per cui il governo non aprì, e non ha ancora aperto, un'inchiesta: c'è infatti il ragionevole dubbio che i possibili responsabili siano stati confermati e che siano ancora in carica. Pesanti critiche sono rivolte anche ai "non meglio precisati rinforzi strutturali annunciati dal comitato: è possibile che abbiano causato l'irrigidimento della struttura, e in questo caso ne avrebbero anche accentuato la fragilità generando un ulteriore e gravissimo rischio". Artwatch evidenzia infine "i troppi rinvii: le sottoescavazioni sperimentali saranno effettuate all'imzio del '99 e il convegno scientifico internazionale previsto per fine anno si terrà invece il 12, 13, 14 aprile. E questo quarto rinvio conferma la tendenza del comitato a informare gli studiosi a cose fatte. Dal '90 a oggi non c'è stato alcun confronto con le opinioni esterne. Il medesimo comportamento autoritario ecco il 'colpo' finale - era stato adottato anche durante i pericolosissimi lavori del '34 - '35. Ma allora non c'era il governo Prodi: c'era Mussolini...".

 

Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

Copyright 1996-2014 PisaOnline.it - All rights reserved