Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

 

Torre, occorre intervenire subito per diminuire l'inclinazione


Servizio di
Giorgio Gentilini

La presenza dell'avvallamento del terreno intorno alla Torre pendente del Duomo, come pure la presenza delle vie lastricate romame, contigue al Campanile, scoperte il secolo scorso ed anche recentemente, che sono ad un livello sensibilmente inferiore rispetto al piano di pavimenti romani a mosaico rinvenuti, molti anni fa, nella piazza del Duomo dal lato del Camposanto, evidenziano, nella zona intorno al Campanile, una depressione un abbassamento del suolo definito con termine tecnico sudsidersa.
Questo evento, è logico pensarlo, si è certamente manifestato al tempo della costruzione del Campanile, che ha influito sull'equilibrio statico del terreno; costruzione che è stata interrotta varie volte, con la Torre che in più si stava inclinando pare all'inizio verso nord, come dimostrerebbero le correzioni di inclinazione dei primi piani del Campanile, alla interruzione dei lavori nell'anno 1185.
Probabilmente questo fatto dovuto alla presenza della corrente prevalente di falda proveniente dal fiume Auser che scorreva in quel tempo, lì vicino oltre le mura urbane (la pendenza verso il fiume Auser cioè verso nord, della torre S.Maria attualmente in restauro, all'estremo angolo delle Mura, ne rende testimonianza). In quel tempo furono scavati vari canali, fin nella palude, usati per trasportare pietre e calce dalle cave del Monte Pisano alle Mura, come scrive Marangone: cronache del 1156 (Annales).
Questa subsidenza, che è logico pensare influenzata dal peso del Campanile, si è probabilmente manifestata quando però tale peso era modesto, nella prima fase di costruzione, che dopo pochi anni fu interrotta per quasi un secolo; certo a causa di questo evento sfavorevole, che ha prodotto questa depressione, questo avvallamento del suolo, in cui, a mio modesto parere le caratteristiche fisiche e chimiche del terreno, la corrente della falda freatica ed il peso della Torre, hanno avuto nel passato un ruolo determinante e hanno ancora oggi un ruolo significativo. Seguo quest'ordine per il peso, considerando che le Fondamenta della Torre sono a corona circolare, ad anello, e quindi al centro, dato che il pavimento è ampiamente a contatto con il terreno libero da carichi, si sarebbe dovuto produrre altrimenti, un conseguente relativo sollevamento, almeno parziale, del pavimento rispetto alla pesante struttura cilindrica della Torre campanaria che è affondata nel terreno.
Pure la variazione di 29 millimetri in 71 anni, nella misurazione sui caposaldi di livellazione posto sul suolo, di cui uno dalla parte della pendenza della Torre, serviti al controllo e alla misurazione della inclinazione del Campanile (Palla-Geri 1985), fanno comprendere analizzandoli e interpretandoli, che anche ai nostri tempi, seppure in misura modesta, il terreno è soggetto ad una variazione di livello. Questo fatto congiuntamente allo strapiombo dl circa cinque metri della pendenza della Torre, in una zona, la città di Pisa, riconosciuta a rischio sismico da molti anni evidenziano che occorre sollecitamente intervenire in modo adeguato, diminuendo come prima misura l'inclinazione del Campanile del Duomo.

 

Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

Copyright 1996-2012 PisaOnline.it - All rights reserved