Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

13 Ottobre 1999 - Il Tirreno (Toscana)

Pisa, Torre riaperta nel 2001
Soldi forse già entro ottobre, monumento salvo in 18 mesi
«La sottoescavazione ha dato risultati davvero eccellenti»

PISA. Fra 18 mesi la Torre sarà salva. Se tutto andrà bene sarà quindi riaperta entro la primavera del 2001. Tutto dipende dai finanziamenti. Dovranno arrivare entro la fine di ottobre. Se così fosse a novembre comincerà la fase vera e propria della sottoescavazione del terreno, in grado di ridurre la pendenza del Campanile di 40 centimetri: quanto basta per farla restare in piedi alcuni secoli, senza rischi.
I finanziamenti (3 miliardi) sono contenuti nella legge sull'assestamento del bilancio dello Stato già approvato alla Camera e ora al vaglio del Senato, «che _ ha detto il presidente del comitato degli esperti, Michele Jamiolkowski _, a meno di sorprese, sarà approvata entro breve tempo, forse già venerdì prossimo». Jamiolkowski ha poi dato notizia del completamento del rinforzo strutturale del Campanile, mentre sta per essere definito il progetto per il restauro dei materiali. «Possiamo passare alla fase definitiva dei lavori _ ha detto il prof. Carlo Viggiani, uno dei componenti del comitato _ perché la sottoescavazione sperimentale ha dato risultati eccellenti, tanto che abbiamo potuto togliere dalla base della Torre tre lingotti di piombi degli 84 complessivi, visto che il celebre monumento ha ridotto la sua pendenza di 3,3 centimetri, tornando alla pendenza di 15 anni fa. Gradualmente, andando avanti con la sottoescavazione, toglieremo di volta in volta altri lingotti, fino alla loro totale abolizione, una volta completata l'opera».
Il dott. Pierfrancesco Pacini, presidente dell'Opera della Primaziale, è intanto preoccupato per il ritardo dei lavori, dovuto purtroppo a cause di forza maggiore. «Ritardi _ dice _, che in vista del Giubileo ormai alle porte, ci procurano dei danni soprattutto dal punto di vista estetico. Noi abbiamo rimediato eliminando le transenne, che oggi ci permettono una migliore godibilità della piazza. Resta purtroppo la bruttura del cantiere. Qui cercheremo di limitare l'impatto ambientale e anche di dare informazioni ai visitatori sul perché la Torre è così ingabbiata. Metteremo dei pannelli in almeno quattro lingue, per una migliore lettura dei monumenti ma anche per illustrare le opere di salvaguardia».
Per il 2000, il comitato spera di essere riconfermato «senza altre perdite di tempo» e ottenere i 4 o 5 miliardi necessari per concludere definitivamente gli interventi alla Torre, compresi quelli strutturali.

servizio di Marco Barabotti

vedi anche Il Tirreno (Pisa)
A novembre partirà la sottoescavazione. Torre, ci vorranno 18 mesi per completare i lavori

 

Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

Copyright 1996-2014 PisaOnline.it - All rights reserved