Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

30 Novembre 2001 - Il Tirreno

Pisa, Babbo Natale riapre la Torre Pendente
Le prime visite partiranno il 15 dicembre
I turisti saliranno solo a piccoli gruppi
Convegno per parlare del restauro. Serviranno almeno cinque anni

di Luciano Donzella
PISA. E' tornata in salute dopo una lunga malattia, e oggi può non solo farsi rivedere dai suoi molti ammiratori, ma anche tornare a pensare all'effimero, alla bellezza. Stiamo parlando della «vecchia signora» che da oltre otto secoli allunga il suo sguardo obliquo su Pisa: la Torre pendente.
Il 15 dicembre riaprirà i battenti ai visitatori, e intanto ieri in un convegno è stato affrontato il problema del restauro, una complessa operazione che nei prossimi anni dovrebbe tirare a lucido le splendide architetture marmoree. 
Si è svolta infatti ieri all'auditorium Toniolo di piazza dell'Arcivescovado una giornata di studi su «La Torre di Pisa: il cantiere di studio e il progetto di restauro delle superfici», organizzata dall'Opera della Primaziale, dal Comitato per la Salvaguardia della Torre e dall'Istituto per il Restauro. 

La Torre si è fatta bella prima della riapertura. Saliranno gruppi al massimo di 30 persone
Nel corso del seminario sono state presentate le linee guida del progetto di restauro delle superfici lapidee elaborate dall'Istituto Centrale del Restauro sulla scorta delle ricerche condotte durante i 12 anni di lavori del Comitato. Il progetto definitivo prevede un impegno finanziario stimato di 4 milioni 854.690 euro (pari a 9 miliardi e 400 milioni di lire) articolato in cinque anni. 
È stata sottolineata da tutti gli intervenuti l'importanza di poter affidare i lavori a restauratori altamente specializzati che si avvarranno della collaborazione dei restauratori dell'Opera delle Primaziale. Per la realizzazione del cantiere è stata presentata una soluzione di ponteggio che consentirà d'intervenire loggiato per loggiato senza coprire l'intera Torre che rimarrà quindi accessibile e visibile. Durante i lavori di restauro potranno anche essere programmate delle visite guidate ai lavori stessi.
Per quanto invece riguarda la riapertura, certezza assoluta arriverà domani, in occasione di un convegno in programma a Venezia, ma al 99,9% la Torre pendente riaprirà al pubblico il 15 dicembre dopo quasi 12 anni di chiusura (l'anniversario ricorre il 7 gennaio). Il prezzo del biglietto con ogni probabilità sarà fissato intorno alle 30 mila lire (15 euro, pari a 29.045 lire) con sconti e riduzioni per scuole e comitive. L'ingresso sarà contingentato per un massimo di 25 o 30 persone alla volta accompagnate da due custodi, e ogni visita durerà circa mezz'ora. Nel periodo invernale la Torre potrebbe essere aperta dalle 8 alle 16, tutti i giorni, e i visitatori avranno la possibilità di salire fino alla sommità, cioè sulla balaustra sopra la cella campanaria. Non sarà invece più possibile affacciarsi dai loggiati.
In questi giorni le maestranze in tuta verde della Primaziale stanno completando il rifacimento del catino, cioè il basamento su cui poggia il monumento, con le grandi lastre di marmo originarie. Sarà possibile anche prenotarsi via Internet per salire sulla Torre: sono già tantissime le richieste che provengono da tutto il mondo, in particolare dai tour operator. Il sito ufficiale è www.duomo.pisa.it. Ancora da decidere il sistema di priorità per salire e non si sa se saranno possibili visite all'ultimo momento. Si calcola che le persone che potranno accedere sulla Torre nell'arco di una giornata non supererà le 500 ma le richieste saranno molte di più, per cui sono da prevedere nella prima fase, che ha comunque carattere sperimentale, inevitabili code.

 

Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente Rassegna stampa sui lavori alla Torre di Pisa dal 1995 ad oggi
News about the Leaning Tower of Pisa since 1995

Copyright 1996-2014 PisaOnline.it - All rights reserved