it en de fr es
PISA TOUR : OFFERTE SPECIALI | RECENSIONI | NEI DINTORNI | FOTO | EVENTI | NEWS | OFFERTE DI LAVORO
HOTEL PISA : Alberghi Pisa | Bed and Breakfast Pisa| Residence Pisa | Agriturismo Pisa | Campeggi Pisa
[ Soggiorni in città ] [ Soggiorni in collina ] [ Soggiorni al mare ]




Fin dalla sottomissione a Firenze nel 1370 il territorio di San Miniato era divenuto una zona di espansione per le famiglie della citt  dominante, mentre il gruppo dirigente locale aveva vissuto una dolorosa fase di ricambio durata alcuni decenni e nel corso della quale l'aristocrazia del periodo comunale, formatasi addirittura ai tempi del vicariato imperiale, era praticamente scomparsa dalla scena.


Nello stesso periodo era emerso però un gruppo di famiglie locali che nel corso del Quattrocento aveva trovato, anche attraverso la mediazione dell'autorit  religiosa locale, un nuovo equilibrio con i rappresentanti politico-militari di Firenze, i vicari.
Nell'antico borgo di Bucciano, che faceva appunto parte del contado di San Miniato, agli inizi del 1600 fu costruita quella che oggi è Villa Bucciano.
Il proprietario era Baccio Morali della famiglia dei Morali, aristocratici sanminiatesi.


La "casa ad uso di villa", così come viene menzionata negli documenti del tempo, fu per lunghi anni oggetto di controversie legate all'eredit  tra i figli del Morali, Ranieri Antonio e Persio. Ancora da documenti del tempo si apprende che la villa valeva circa 4939 scudi con un rendita annua di 548 scudi. Per offrire un termine di paragone e capirne gi  l'alto valore, basti pensare che il frantoio di Bucciano valeva pressoché gli stessi scudi mentre il Palazzo di San Miniato ne valeva circa 2100.


Dopo varie successioni, sempre all'interno della famiglia Morali, la famiglia passò in mano ad un altro proprietario illustre. Alfonso Lorenzelli, aristocratico bolognese, acquistò la Villa e terreni ad essa circostanti intorno al 1910, quando aveva una ventina d'anni e grazie alla dote della moglie, allora 18enne.Dopo 300 anni in mano ai Morali, Alfonso Lorenzelli si trovò davanti un piccolo impero fatto di mezzadri e vita di campagna. La posizione geografica lo conquistò e da allora questa divenne la dimora estiva di questi aristocratici bolognesi.  


Faceva parte della Famiglia Lorenzelli anche il Cardinale Benedetto Lorenzelli, arcivescovo di Lucca, che volle costruire una piccola cappella nel caratteristico giardino all'Italiana.
Ad oggi la Cappella è ancora esistente e consacrata e conserva lo stesso silenzioso fascino mistico di un tempo.
Dopo i Lorenzelli, che trascorrevano qui riuniti le loro vacanze e tutte le loro occasioni di festa, la propriet  è stata per molto tempo abbandonata. In attesa di qualcuno che ne riportasse in vita gli antichi splendori, con la stessa passione dei primi proprietari.


La Villa fu quindi acquistata dalla famiglia Bianchi negli anni Novanta.
I Bianchi mostrano orgogliosi le foto di come hanno trovato la propriet  e di come pian piano, con pazienza e dedizione, l'hanno riportata alla luce.
Ad oggi Villa Bucciano si presenta come un borgo delizioso ed accogliente dove poter trascorrere momenti di assoluta tranquillit , in completa contemplazione del paesaggio e in ascolto del dolce silenzio delle colline Toscane.

Pochi anni fa la famiglia Bianchi ha deciso di cimentarsi in una grossa impresa e di riportare ai vecchi fasti anche la Villa Cardinalizia che fu dei Morali e poi dei Lorenzelli.
Gli affreschi sono quindi tornati alla luce, il giardino all'Italiana si presenta come perfettamente coltivato, nel salone del pian terreno sono tornati i balli che un tempo rallegravano le feste di Pasqua dei primi del Novecento.  




it en de fr es


BUCCIANO
Via Bucciano, Bucciano
56027 - San Miniato - PI
Visualizza mappa

Tel: +39 0571 460470
info@casavacanzebucciano.it


Sito Web Ufficiale
Casa Vacanze San Miniato
Bucciano
Casa Vacanze San Miniato






Prenotazioni










powered by: Portale Pisa Online & Any Web Marketing Pisa [ Aggiungi la tua Azienda ]