Pisa Online - tour della magnifica città della Torre Pendente

Il duomo

Capolavoro dell'architettura romanica pisana, innalza la mole marmorea al centro della piazza. Nonostante il lungo corso dei lavori, l'intervento di maestranze di cultura diversa - tra cui determinante quella islamica - e il sovrapporsi di elementi stilistici lombardo-emiliani, classici, tardo-antichi, bizantini, ravennati e arabi, la Cattedrale presenta una mirabile unità che ne fece il modello per numerose realizzazioni architettoniche in buona parte della Toscana e in molte zone di influenza pisana. Iniziato nel 1064 sotto la direzione dell'architetto Buscheto, venne consacrato nel 1118 da papa Gelasio II; nello stesso XII secolo i lavori proseguirono col prolungamento delle
navate e con la costruzione di una nuova abside e dell'attuale facciata, opera di Rainaldo; un ulteriore intervento in facciata risalirebbe alla seconda metà del secolo a opera degli scultori Guglielmo e Beduino. Gravemente danneggiato nel 1595 da un incendio, fu restaurato grazie alla munificenza dei granduchi medicei, mentre alla prima metà dell'Ottocento risale la vasta campagna di restauri sotto la direzione di Luigi Cambrai-Digny, che determinò la sostituzione con copie, per motivi di conservazione, di buona parte della decorazione plastica. L'edificio, orientato, ha pianta a croce latina, con transetto e cupola ovoidale all'incrocio dei bracci cinta da loggiato gotico aggiunto nel 1380; l'ampio basamento marmoreo che cinge l'edificio venne apposto intorno alla metà dell'Ottocento. L'involucro è caratterizzato dal netto risalto della grande massa del corpo principale, dall'imponente cupola, dal transetto e dall'abside, coordinati dall'omogeneo parametro a fasce bianche e nere e dalla classicheggiante partitura decorativa ad arcate e lesene.

Copyright 1996-2012 PisaOnline.it - All rights reserved