promozione aziende

  PISA IN UND UM

IN UND UM PISA

(iscriviti alla newsletter)


RIPARBELLA

Riparbella sorge in bella posizione sulle pendici meridionali del Poggio di Nocola, su un crinale di tufo. Il suo sviluppo nel tempo ha preso una forma longitudinale contrariamente agli altri paesi limitrofi che hanno forma circolare. Posta su una collina, come ogni paese di antica origine, Riparbella si distingue per il suo panorama di rara bellezza. Un paesaggio misto di boschi, uliveti, vigneti ed una campagna lavorata con maestria rispecchiano l'origine agricola del Paese. Di fronte la vista aperta sul mare con lo svelarsi all'orizzonte delle isole d'Elba e Capraia. Questo suggestivo panorama è godibile attraverso passeggiate lungo i percorsi naturalistici della campagna oppure attraverso escursioni a cavallo o in mountain bike nei molteplici boschi che fanno da contorno al paesaggio agricolo. Sono possibili anche visite guidate all'interno dell'Azienda Faunistica "Il Giardino" lungo percorsi naturalistici e faunistici. Locali caratteristici, ristoranti tipici piccole pensioni e numerose aziende agrituristiche offrono un'accoglienza semplice per una vacanza in un ambiente suggestivo e tranquillo tipico di un paese campestre. La tradizione gastronimica offre una serie di piatti tipici toscani a base di caggiagione, buon vino e prodotti tipici provenienti da allevamenti e colture di aziende agricole locali.


Il Centro Storico
Il centro storico sorto intorno al castello è di origine medioevale, e risale circa all’anno 1000, per opera dei Conti della Gherardesca. Vicoli ed abitazioni antiche, tra cui risalta un ben conservato edificio del XV secolo casa padronale del Marchese Carlotti posta nella Piazza del Comune, rendono suggestivo il centro storico, creando una atmosfera tranquilla, quasi irreale. Interessanti il Palazzo Comunale e la Chiesa S. Giovanni Evangelista; il Cimitero Monumentale ad opera dell’Architetto Bellincioni, realizzato agli inizi del novecento.

I Dintorni di Riparbella
La Località Nocolino, posta sotto il Poggio di Nocola, nel secolo scorso era una grande Fattoria con una villa padronale riconoscibile ancora dal loggiato. Il Poggio di Nocola, a 598 m di altitudine, è l'elevazione dominante di questo tratto di costa. A forma conica e vetta terminante in un vasto piazzale con avvallamento al centro, si pensava che lo stesso potesse essere un vulcano spento ma tale ipotesi è stata respinta dai geologi. La Località San Martino è situata all'innesto della Strada Provinciale 13 per Riparbella con la Strada Statale n. 68 Via Salaiola e prende il nome dalla Fattoria di San Martino i cui edifici sono posti sulla sinistra in direzione Volterra ed oggi ospitano un complesso turistico - ricettivo.
Consistenti tracce etrusche si rinvengono in Località Belora, piccola collina a ridosso della statale Aurelia ed il fiume Cecina; gli scavi sistematici condotti nell'Ottocento da Giusto Cinti di Volterra, Alphonse Francois e dal Chiellini che portarono alla luce innumerevoli reperti pregiati dispersi attualmente in vari musei europei, misero in evidenza l'importanza storica del centro di Belora. Alcuni dei pezzi più interessanti della ricca necropoli sono reperibili nel museo Guarnacci di Volterra e all'Ermitage di Mosca. in un museo di Amsterdam sembra sia custodita una statua in bronzo di grandezza naturale rappresentante una divinità etrusca.
L'Azienda Faunistica "Il Giardino" posta all'estremo confine del territorio comunale a ridosso della Provincia di Livorno è un complesso demaniale in gestione all'Amministrazione Comunale di Riparbella fin dal 1976. Si estende per circa 600 ettari costituiti in gran parte da macchia mediterranea con presenza di leccio, cerro, orniello e carpine. Oggi l'Azienda ospita un Cetro di Educazione Ambientale realizzato dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con la Provincia di Pisa all'interno del complesso immobiliare, ed adibito ad attività turistico - didattica. All'interno del bosco sono stati realizzati percorsi naturalistici attrezzati attraverso i quali è possibile ammirare la varietà di flora e fauna che l'Azienda offre.

Posta su una collina, come ogni paese di antica origine, Riparbella si distingue per il suo panorama di rara bellezza. Un paesaggio misto di boschi, uliveti, vigneti ed una campagna lavorata con maestria rispecchiano l’origine agricola del paese.

Di fronte la vista aperta sul mare con lo svelarsi dell’orizzonte delle isole Elba e Capraia. Questo suggestivo panorama è godibile attraverso passeggiate lungo i percorsi naturalistici della campagna oppure attraverso escursioni a cavallo o in montain bike nei molteplici boschi che fanno da contorno al paesaggio agricolo. Sono possibili anche visite guidate all’interno dell’azienda “Il Giardino” lungo percorsi naturalistici e faunistici.
Locali caratteristici, ristoranti tipici, piccole pensioni e numerose aziende agrituristiche offrono un’accoglienza semplice per una vacanza in un ambiente suggestivo e tranquillo tipico di un paese rurale dell’Alta Maremma. La tradizione gastronomica offre una serie di piatti tipici toscani a base di cacciagione, buon vino e prodotti tipici provenienti da allevamenti o colture di azienda agricole locali.

 
CULTURA E TURISMO
Molte sono le attività che fanno conoscere ed apprezzare Riparbella ai turisti italiani e stranieri.

Sagra del cinghiale: (III° Domenica di Novembre).
Ha tradizione oramai ventennale con gastronomia a base di cinghiale e daino, manifestazioni artistiche e folkloristiche.

Presepe animato: (dal 24 Dicembre a tutto il mese di Febbraio)
DI grande richiamo questa esposizione raccoglie ogni anno consensi crescenti. Ne è testimonianza il gran numero di visitatori che, attratti dalla suggestiva bellezza di queste statue animate, affolla i locali dell’esposizione.

Premio di Pittura “Città di Riparbella”: (mese di Giugno)
Rassegna artistica di pittura, scultura, racconto e poesie, con allestimento di una mostra. La manifestazione culmina con un banchetto conviviale accompagnato dalla premiazione dei vincitori e dalla presentazione delle opere in rassegna.

Agrifiera: (prima Domenica e primo Lunedì di Agosto)
Le sue origini risalgono a quelle del Paese quando venne allestita la tradizionale “Fiera del Bestiame” essenzialmente bovino. Oggi si è trasformata in “Fiera dei cavalli” con esposizione e vendita di cavalli nonché con spettacoli equestri competitivi e non. E’ ancora possibile tuttavia vedere qualche “antico” carro trainato da buoi secondo la tipica tradizione contadina.

Serate nel Parco: (Luglio – Settembre).
Feste locali nel Parco comunale con concerti classici folkloristici, spettacoli e gastronomia a base di prodotti tipici toscani.

Locali caratteristici, ristoranti tipici piccole pensioni e numerose aziende agrituristiche nonché nuove e confortevoli strutture turistico - ricettive offrono un'accoglienza semplice per una vacanza in un ambiente suggestivo e tranquillo tipico di un paese campestre. La tradizione gastronimica offre una serie di piatti tipici toscani a base di cacciagione, buon vino e prodotti tipici provenienti da allevamenti e colture di aziende agricole locali.



(From Wednesday, May 29, 2013, never expire)



In und um by:


Indietro





 


[ powered by Web Agency Pisa Internet Provider | HOTELS ITALIA | AZIENDE ITALIA | Posizionamento motori di ricerca ]


web agency pisa