Italian - Italy English (United Kingdom) Deutsch (DE-CH-AT) French (Fr) Español     PISA     PISA TOUR   PISA DIRECTORY   PISA HOTEL     PISA AIRPORT     PISA CAR RENTAL   PISA NEWS   Widget Pisa
pisa
 

PISA

...oltre la Torre Pendente.
Pisa Aziende Vivere a Pisa Studiare a Pisa Visitare Pisa
Google TOP 10 since 1996!   HOTELS PISA  | Città | Mare | Colline |   ALBERGHI PISA | RESIDENCE PISA |  AGRITURISMO PISA | B&B PISA
hotel pisa
HOTEL PISA pisa hotel best price

promozione hotel pisa

   
 
   

:: OFFICIAL WEB SITES ::

HOTEL PISA

PisaOnline Annunci & Banner
Aggiungi qui il link al sito
del tuo Hotel in Pisa!
aggiungi hotel
Vetrina, Booking, Banner,
Link al sito web ufficiale!

 

sailory

.: AZIENDE PISA :.

Pisa Hotels Directory

CANALI di PISAONLINE

PISA AZIENDE PISA AZIENDE
PISA DA VIVERE PISA DA VIVERE
PISA DA VISITARE PISA DA VISITARE
Pisa PISA DA STUDIARE PISA DA STUDIARE
Pisa  EVENTI & NOVITA' EVENTI & NOVITA'
Pisa FOTO GALLERY FOTO GALLERY
COMUNI DI PISA VOLTERRA
COMUNI DI PISA SAN MINIATO
COMUNI DI PISA COMUNI DI PISA
Pisa PARTNERSHIP Ricettività PARTNERSHIP Ricettività
PARTNERSHIP AZIENDE PARTNERSHIP AZIENDE
Pisa STATISTICHE PISAONLINE STATISTICHE PISAONLINE

Pisa PUBBLICITA' PUBBLICITA'

Piazza dei Miracoli di Pisa

 

 

Pisa Online.it Alitalia Pisa
Ulisse Pisa
Peccioli Pisa
  • Volterra

    Volterra è uno di quei luoghi in cui storia e natura si esprimono senza mezzi termini per dar vita a una creazione del tutto originale. La città, antica in ogni suo dettaglio, circondata da mura duecentesche, ci appare quasi sospesa tra la Val di Cecina e la Val d’Era, a dominare per largo tratto le Colline Metallifere; è l’anello di congiunzione tra il territorio pisano e quello senese, ma al tempo stesso arroccata in completa solitudine. Una collocazione appartata, che tanto più sorprende se si pensa ai trascorsi di Volterra, al suo ruolo di protagonista nella civiltà etrusca come in quella medievale. Sulle colline circostanti, fatte in prevalenza di sabbia e argilla, l’erosione ha disegnato ovunque calanchi e “biancane”, cupole candide formate dal solfato di sodio che si deposita per affioramento. Un paesaggio affascinante ma tormentato, che solo più avanti si stempera in poggi coltivati a grano e girasoli, o lascia il posto a distese boschive, come quella di Berignone. E già a ridosso delle mura si apre la voragine color ocra delle Balze, che anticamente inghiottì necropoli e suburbi: visto da ovest l’abitato sembra poggiare in miracoloso equilibrio sul colle anziché radicarsi su esso, e in fondo anche questo è mistero, quasi quanto le pagine a noi ignote della stagione etrusca.

    La gloriosa Velathri, che fu una delle dodici lucumonìe ed estese la sua influenza commerciale su gran parte dell’Alto Tirreno, traspare ancora ovunque nella compatta veste medievale della città. Sopravvive nell’acropoli di Piano di Castello, così come nei resti delle mura del IV secolo, che in origine si sviluppavano per ben sette chilometri, a racchiudere una vera metropoli; è nelle tre teste di pietra che ornano la Porta all’Arco e nel torrione a piramide tronca di Porta Diana. La memoria storica della città etrusca è anche e soprattutto nel Museo Guarnacci, dove ai reperti di Velathri si affiancano quelli d’età preistorica e romana, in un percorso espositivo di circa quaranta sale che è uno straordinario viaggio a ritroso nel tempo. Tra le migliaia di pezzi esposti ci sono capolavori dell’arte etrusca come la Stele di Aule Tite, la Testa Lorenzini o la statuetta in bronzo che D’Annunzio ribattezzò “Ombra della Sera”: una figura di adolescente, poco più che un bambino, che si allunga esile, stilizzata con tratti di sorprendente modernità. Una scultura senza tempo, che non a caso è oggi tra i simboli più noti di Volterra. Il museo vanta anche la più ricca collezione di urne etrusche esistente, con circa seicento esemplari: una serie infinita di splendidi rilievi in cui divinità ed eroi accompagnano nell’aldilà i defunti, e in cui il commiato è raffigurato in tutte le possibili sfumature di epicità e poesia. La più nota è l’Urna degli Sposi, che appartiene già alla Volterra romana del I secolo a.C.; insieme al tufo e alla terracotta il materiale più usato è l’alabastro, che è tuttora materia prima del più fiorente artigianato locale.

    Accanto alla candida “pietra di luce” qui abbonda anche la grigia “panchina”, materiale e in particolare la Piazza dei Priori, uno dei più mirabili scenari La bellezza qui si esprime in immagini forti: la cortina difensiva medievale, scandita da sei porte; lo slancio verticale delle case-torri dei Buonparenti; l’inespugnabile Fortezza Medicea voluta da Lorenzo il Magnifico. E ancora e soprattutto, la vastità e l’armonia di Piazza dei Priori, che è il cuore del centro storico e al contempo uno dei più mirabili scenari medievali della Toscana. La piazza è interamente definita da edifici in pietra grigia (la “pietra panchina”, che così come l’alabastro abbonda nel territorio volterrano) , tra i quali emerge il superbo Palazzo dei Priori, costruito a partire dal 1208. Lo affianca il Palazzo Pretorio, sormontato dalla Torre del Podestà che viene detta popolarmente “del Porcellino” , per via del piccolo cinghiale in pietra che orna il suo prospetto principale. Pochi passi dividono piazza dei Priori dal Battistero e dal Duomo, ampliato nel XIII secolo in forme gotiche su progetto forse di Nicola Pisano; è in assoluto la più bella chiesa cittadina, insieme a quelle – anch’esse medievali - di San Francesco e San Michele. Da non perdere è anche il vicino Museo Diocesano d’Arte Sacra, che alterna preziosissimi reliquiari ad opere di Tino di Camaino, Giambologna e Rosso Fiorentino.

    La Volterra archeologica è nei resti del Teatro Romano d’età augustea, La vicenda artistica locale dal Medioevo in poi è invece ben narrata dalle raccolte della Pinacoteca Comunale, dove tra le opere di Taddeo di Bartolo, Domenico Ghirlandaio, Daniele da Volterra e Luca Signorelli troviamo una famosa e magnifica Deposizione di Rosso Fiorentino, tornata al museo nel dicembre 2003 dopo un accurato restauro.
Pisaonline.it
Nata nel 1997, con oltre 4 milioni di pagine viste all'anno e visitatori provenienti da tutte le parti del mondo...
Partnership
Pisaonline.it è Business Partner di HotelsWeb.it, dedicato alla promozione delle strutture ricettive di tutta Italia.
Open Content
Pubblicazione gratuita di informazioni di pubblico interesse purchè senza fini di lucro.
Date un'elevata visibilità in rete ai vostri contenuti senza alcun costo!
Opportunità per associazioni, onlus, enti ed istituzioni, fotografi, editori, giornalisti, etc.
Proposte di partnership
PROPOSTE di PARTNERSHIP PISA ONLINE.IT Per la , proposte di partnership per ISP e Web Agency per la promozione in rete delle aziende e dei siti Web.
 

Concessione Pubblicitaria: Anyweb Consulting srl Pisa
Copyright 1996-2014 PisaOnline.it - All rights reserved