Pisa Aziende Vivere a Pisa Studiare a Pisa Visitare Pisa
Google TOP 10 since 1996!   HOTELS PISA  | Città | Mare | Colline |   ALBERGHI PISA | RESIDENCE PISA |  AGRITURISMO PISA | B&B PISA
hotel pisa
HOTEL PISA pisa hotel best price

promozione hotel pisa

   
 

MENU' FOTO

SAN MINIATO

clicca quì - Palazzo MiglioratiOratorio del LoretinoLa CattedralePalazzo Comunale
Convento di San FrancescoChiesa del Santissimo Crocifisso
Pisa > San Miniato > Immagini Foto e descrizione monumenti di San Miniato


Vi presentiamo alcune delle opere che potrete ammirare venendo a San Miniato. Molte altre, insieme a noi, vi aspettano in questa cittadina toscana ricca d'arte e di storia.



mappa con foto grandi
 

La sua costruzione risale al XIII secolo quando alcuni monaci agostiniani provenienti dal vicino convento di San Martino a Castiglione, per trovare un asilo più sicuro dentro le mura, edificarono la chiesa ed il convento. Dal XVII secolo fu presa sotto la protezione della famiglia Migliorati  che l'ampliò e la trasformò. Nel 1774 i religiosi agostiniani furono soppressi e una parte del convento fu inglobata  nei beni dell'ospedale.

Chiesa di Santa Caterina
Chiesa di Santa Caterina a San Miniato (PISA)

Palazzo Migliorati
Palazzo Migliorati a San Miniato (PISA)

 Costruito probabilmente nel secolo XVII, quando la famiglia Migliorati giunse al massimo del suo potere, presenta sulla facciata un bel portale sormontato da stemma in pietra.
Recentemente restaurato è oggi sede dell'Accademia  degli Euteleti'  la più antica istituzione culturale sanminiatese, sorta già nel secolo XVI ad opera di un gruppo di intellettuali chiamati "Affidati". Dopo un lungo periodo l'Accademia venne rifondata nel 1822, grazie all'iniziativa di due sacerdoti, Pietro Bagnoli e Torello Pierazzi, i quali tornarono a promuovere studi, dibattiti, riunioni di argomento letterario. Venne coniata la nuova denominazione "Accademia degli Euteleti"(uomini di buona volontà che perseguono il buon fine) e fu scelta l'insegna: un cavallo accorrente vittorioso alla meta.

Piazza Buonaparte e Palazzo Buonaparte
Piazza Buonaparte e Palazzo Buonaparte a San Miniato (PISA)
Di forma triangolare corrisponde alla medievale piazza del ponticello. Sede per secoli del mercato settimanale è chiamata anche popolarmente "piazza dei polli".
E' circondata da palazzi di alcune famiglie nobili sanminiatesi costruiti tra il XVI e il XVIII secolo, che hanno conservato solo la facciata originaria: i palazzi Alli-Maccarani e Franchini sul lato Nord e il palazzo Buonaparte su quello Sud.
All'imbocco con via Maioli la piazza è chiusa dall'oratorio dei Santi Sebastiano  e Rocco.
Al centro è collocato  il monumento in marmo bianco al Granduca Leopoldo II  ("Canapone") opera di Luigi Pampaloni (1843).

Chiesa dei Santi Sebastiano e Rocco
Chiesa dei Santi Sebastiano e Rocco a San Miniato (PISA)

Eretta agli inizi del '500 in un'area dove la famiglia Buonaparte aveva una loggia, fu a lungo abbandonata fino al 1967, quando restaurata e affrescata da un gruppo di pittori sanminiatesi fu riaperta al culto.
All'interno un'acquasantiera tardo gotica in marmo, una croce dipinta di Dilvo Lotti e sulla calotta absidale San Sebastiano in Gloria.

Convento di San Francesco
 Convento di San Francesco a San Miniato (PISA)

Si narra che nel 1211 alcuni nobili sanminiatesi invitarono San Francesco che si trovava ospite presso la fattoria di Santa Gonda e gli donarono un luogo di culto e di ricovero per i suoi seguaci. L'edificio fu subito ingrandito seondo un progetto del frate Elia da Cortona, architetto del convento di Assisi. Nel 1276 iniziò la costruzione della nuova chiesa, alla quale nel 1343 furono aggiunti ambienti ad uso di convento e sagrestia. Ulteriori ampliamenti furono fatti nel 400 e successivamente tra il 600 e 700 fu ristrutturato il convento.
All'interno si trovano due chiostri: quello dei "padri" risalente al secolo XVI e quello dei "novizi" del settecento.

Chiesa del Santissimo Crocifisso
Chiesa del Santissimo Crocifisso a San Miniato (PISA)

La chiesa fu costruita per ospitare un crocifisso al quale i sanminiatesi attribuivano la protezione dall'epidemia della peste del 1631; il crocifisso si narra fosse stato lasciato da due viandanti nella metà del secolo XIII ad una vedova di San Miniato,  con il passare degli anni diventò oggetto di devozione e fu assunto a simbolo della città fino appunto ad attribuirgli una chiesa.
Il progetto della chiesa è dell'architetto Antonio Maria Ferri e la costruzione, iniziata nel 1705, terminò nel 1718.
Il compito più difficile per l'architetto fu inserire l'edificio in un ripido pendio e renderlo armonico con le altre strutture medievali.
La chiesa ha la pianta a croce greca sormontata da un tamburo circolare e dalla cupola in cui è inserita una lanterna cieca.
All'interno si possono notare affreschi di Antonio Domenico Barberini (1712-1718).
Sull'altare maggiore  il tabernacolo che custodisce la venerata immagine del crocifisso è chiuso da una tavola dipinta da Francesco Lanfranchi.

Situato di fronte alla chiesa del  Santissimo Crocifisso, fu eretto intorno al 1300 per residenza dei 12 Difensori del popolo.
La sala del Consiglio conserva alcuni stemmi dei giusdicenti databili dal 1390 al 1500.
Vi soi trova inoltre un affresco raffigurante la Vergine che allatta il bambino attribuito a Cenni di Francesco di Ser Cenni (1393-1415).

Palazzo Comunale
 Palazzo Comunale a San Miniato (PISA)

Oratorio del Loretino
 Oratorio del Loretino a San Miniato (PISA)

Fu costruito tra il 1285 e il 1295 nel palazzo civico, ad uso dei governanti. Nel 1399 vi fu riposta l'immagine del Santissimo Crocifisso fino al 1718 quando fu portata nella nuova chiesa. Al suo posto fu collocata la Madonna di Loreto.
All'interno si nota un magnifico altare attribuito a Noferi di Antonio Noferi (1515-1531); il tabernacolo fu dipinto da Francesco Lanfranchi detto Spillo.
Gli affreschi della volta sono del secolo XVI; la cancellata in ferro battuto è del senese Conte di Lello Orlandi.

Piazza della Repubblica
 Piazza della Repubblica a San Miniato (PISA)

La piazza ha la forma asimmetrica ed è delimitata a Sud, in tutta la sua luce, dalla facciata dell'edificio del seminario e per questo è comunemente chiamata piazza del Seminario. Dall'altra parte si eleva la facciata posteriore del Palazzo Vescovile; vi si accede tramite due porte: ad Ovest l'antica porta "topparium", ricostruita alla fine del XVI secolo e ad Est la porta del Comune. Tre rampe di scale portano al soprastante prato del Duomo.

Palazzo del Seminario
Palazzo del Seminario a San Miniato (PISA)
L'edificio del Seminario è sorto in un'area dove si trovavano case e botteghe addossate alle mura castellane; infatti l'andamento sinuoso della cinta muraria ha condizionato la facciata poliedrica della costruzione.
Le figure allegoriche entro i medaglioni e le iscrizioni con le sentenze dei Padri della chiesa furono affrescate dal pittore fucecchiese Francesco di Pietro Chimenti nel 1705.
Al piano terreno alcuni sporti a "T" testimoniano la destinazione a bottega artigiana medievale delle primitive costruzioni.

Piazza del Duomo
 Insieme al vicino prato della rocca costituiva l'area fortificata del castello svevo, circondata da muri e torri.
Su di essa si affacciano la cattedrale con il campanile e l'annesso museo diocesano, il palazzo vescovile e quello dei Vicari.

La Cattedrale
 La Cattedrale a San Miniato (PISA)

L'attuale costruzione risale al 12220-1250 e fu costruita su una precedente chiesa del 700, di questa antica chiesa dedicata a Santa Maria Assunta, restano, inseriti nella facciata, il leone rampante e mensola, un labirinto e la maschera demoniaca.
La chiesa, chiusa al culto dal 1378 al 1489 dai Fiorentini che l'avevano adibita ad armeria, fu riaperta nel 1489 ristrutturata e collegata alla torre di Matilde che divenne il campanile. Fu levata cattedrale con la bolla di papa Gregorio XV nel 1622.
Nel 1944 fu oggetto di un bombardamento che causò la morte di oltre 50 persone.

Campanile (Torre di Matilde)
Campanile (Torre di Matilde) a San Miniato (PISA)

La costruzione risale ai soggiorni a San Miniato dell'imperatore Enrico IV (1184-1194) e faceva parte della cinta muraria.
Nel 1348 vi fu installato l'orologio e fu collegata al duomo alla fine del XV secolo, quando vi furono collocate quattro campane. Viene chiamata Torre di Matilde per la tradizione che vuole la contessa Matilde di Canossa nata nel vicino palazzo dei Vicari.

Museo Diocesano d'Arte Sacra
 Museo Diocesano d'Arte Sacra a San Miniato (PISA)

Adiacente alla Cattedrale, dove in passata si trovavano le sagrestie, è oggi collocato il Museo Diocesano d'Arte Sacra, inaugurato nel 1966.
Nelle cinque sale si trovano circa 100 opere provenienti da varie parrocchie della Diocesi.

 Palazzo Vescovile
Palazzo Vescovile a San Miniato (PISA)

Il palazzo è dal 1622 sede del Vescovado, è stato più volte restaurato nel corso di secoli, inglobando le duecentesche torri del Pallaleoni e dei Capitani del popolo. L'ultima e definitiva sistemazione risale al 1977.

Palazzo dei Vicari
Palazzo dei Vicari a San Miniato (PISA)

Risalente probabilmente alla seconda metà del XII secolo, fu sede dei vicari imperiali e vi soggiornarono ripetutamente gli imperatori svevi Federico Barbarossa, Enrico IV, Ottone IV e Federico II. Con la fine della potenza sveva il palazzo subì un incendio e furono abbandonati i suoi due piani storici, oggi interrati.
Dal 1370 fu sede dei vicari fiorentini. Nei suoi interratio erano sistemate le carceri fino al loro trasferimento in San Martino.

Torre di Federico II (La Rocca)
 Torre di Federico II (La Rocca) a San Miniato (PISA)

Sulla sommità del colle, Federico II, tra il 1217 e il 1221, fece costruire questa torre, simbolo di San Miniato.
Fu adibita anche a luogo di detenzione per prigionieri politici ed è quasi certo che vi fu rinchiuso Pier delle Vigne . Mantenne la funzione di fortezza fino al 1530.
Minata e completamente abbattuta dai tedeschi nel 1944, è stata fedelmente ricostruita nel 1958.
La sua altezza è di circa 37 m.

Palazzo Roffia
Palazzo Roffia a San Miniato (PISA)

Situato in via Conti risale alla seconda metà del secolo XV e fu costruito su commissione di Tommaso Roffia.
All'interno si trovano importanti opere tra cui l'Incoronazione della Vergine con Santi attribuita al maestro Johnson e la Vergine col Bambino di un discepolo di Botticelli oltre ad una scultura in legno raffigurante Cristo deposto.

Piazza del Popolo, Convento di San Domenico, Chiesa dei Santi Iacopo e Lucia
Piazza del Popolo, Convento di San Domenico, Chiesa dei Santi Iacopo e Lucia a San Miniato (PISA)

La piazza ebbe origine tra la fine del '200 e inizi del '300. Vi si affacciano oltre alla chiesa dei Santi Iacopo e Lucia (San Domenico), la facciata del palazzo Gucci sul lato Est.
La chiesa dei santi Iacopo e Lucia risale circa al 1100. Nel 1330 fu concesso ai padri domenicani di ingrandir la chiesa e di edificare un convento. Nel 1520 si iniziò la costruzione del chiostro terminato nel 1660.

a San Miniato (PISA)

Monastero e Chiesa della Santissima Annunziata
a San Martino

Monastero e Chiesa della Santissima Annunziata a San Miniato (PISA)

 In prossimità della porta di Faognana fu costruito intorno al 1300 , nei pressi dell'antica pieve i San Martino, il monastero agostiniano. Rimasto disabitato in seguito alla peste del 1348, il complesso fu ristrutturato agli inizi del XVI secolo e infine soppresso nel 1810.
Nel 1856 una  parte fu destinata a carcere mandamentale, l'altra divenne sede del collegio "San Tommaso d'Aquino"
La chiesa ha la facciata in cotto  arricchita da un portale e una finestra settecenteschi.
Attualmente la chiesa è sconsacrata e utilizzata come sala convegni, il monastero (ex carcere) è stato ristrutturato ed adibito a complesso turistico.

Palazzo Formighini
Palazzo Formighini a San Miniato (PISA)

La sua costruzione fu commissionata verso la metà del '500 da Vittorio di Battista Buonaparte a Filippo di Baccio D'Agnolo. Nel secolo XVII passò in mano ai Morali e nel XIX alla famiglia Formighini. Dal 1953 è passato alla Cassa di Risparmio che ne ha fatto la sua sede principale.
All'interno si trova una preziosa collezione di opere d'arte di proprietà della Cassa di Risparmio.

Palazzo Grifoni
Palazzo Grifoni a San Miniato (PISA)

Fu fatto costruire da Ugolino Grifoni che affidò l'incarico a Giuliano di Baccio d'Agnolo che attuò una vera e propria rivoluzione urbanistica, demolendo antiche case trecentesche e arretrando il nuovo edificio rispetto al fronte stradale esistente, creando una piazzetta antistante la facciata.
L'edificio, semi abbattuto durante la seconda guerra mondiale, ha riacquistato da alcuni anni l'originario splendore i seguito a ristrutturazione.

Chiesa della Santissima Annunziata
Chiesa della Santissima Annunziata a San Miniato (PISA)

La chiesa, comunemente chiamata la "nunziatina" fu costruita nel 1522 sull'area di un edificio sacro trecentesco, dalla omonima compagnia, che la donò agli Agostiniani Eremitani della Congregazione di Lecceto (Siena). I monaci vi fecero importanti restauri e ampliamenti tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo.

Convento di Santa Chiara
Convento di Santa Chiara a San Miniato (PISA)

L'edificio risale al 1226. Nel 1785 fu trasformato in educando femminile. Con l'unità d'Italia il complesso passò sotto il Ministero della Pubblica Istruzione.
L'edificio in cotto conserva alcune parti originarie, in particolare il campanile e l'ambiente della ex sagrestia, sul cui portale, in una lunetta gotica, è inserita una formella marmorea raffigurante la Maddalena (sec. XIV).
Nella Sala del Consiglio sono conservate pregevoli opere d'artel.


Dove Dormire - Hotels Pisa Ricettività: Hotels, Agriturismi, Residence, Ostelli, Campeggi, B&B,
Affittacamere, Alberghi. etc..
> Volterra Hotel, Agriturismi, Holiday Farms
Pisa > San Miniato > Foto e descrizione monumenti di San Miniato


Campanile (Torre di Matilde)
Palazzo Vescovile
Palazzo dei Vicari
Palazzo Formighini
Palazzo Grifoni
Chiesa della Santissima Annunziata
Piazza del Popolo, Convento di San Domenico, Chiesa dei Santi Iacopo e Lucia
Palazzo Roffia
Convento di Santa Chiara
Piazza del Popolo, Convento di San Domenico, Chiesa dei Santi Iacopo e Lucia
Monastero e Chiesa della Santissima Annunziata a San Martino
Museo Diocesano d'Arte Sacra
Chiesa dei Santi Sebastiano e Rocco


:: OFFICIAL WEB SITES ::

HOTEL PISA

PisaOnline Annunci & Banner
Aggiungi qui il link al sito
del tuo Hotel in Pisa!
aggiungi hotel
Vetrina, Booking, Banner,
Link al sito web ufficiale!

 

sailory

 

   

Pisa da Visitare

Pisa da Visitare

UTILITA'
Dove dormire a Pisa
Alberghi, residence, agriturismi, campeggi, ostelli...

EVENTI PISA

su gentile
concessione della

© SAN MINIATO PROMOZIONE S.C.P.A

 

SAN MINIATO - Home Page

San Miniato foto tour

LA CITTA' STORICA di SAN MINIATO
Città Nobile
Arte & Cultura
Città e Territorio
Città e i suoi Cittadini

Storia
Sistema Museale
Città Teatro

La Città e i Monumenti
Programma Teatro 2004
Festival Internazionale

SAN MINIATO CITTA' DEI SAPORI
Tartufi
Associazione Tartufai
EVENTI a San Miniato
Festa del Tartufo
Il Pranzo, la Cena
De Crescenzo elogia il tartufo
Francoforte conquistata
I tedeschi entusiasti del tartufo bianco
Mostra a Milano del tartufo bianco
Tartufo a Francoforte

Guida enogastronomica
San miniato su Bell'Italia

E' severamente vietata la riproduzione anche parziale.

 
Preferred Listing
 
 
 
 
 
 
free hotel reservation

Copyright 1996-2014 PisaOnline.it - All rights reserved

Copyright 1996-2014 PisaOnline.it - All rights reserved